21 Luglio, 2024

Non ho mai avuto un fidanzato

problemi di erezione

Ho 32 anni e non ho mai avuto un fidanzato. Ho avuto tante storie ma tutte durate pochissimo.

Mi innamoro difficilmente quando succede amo tanto e anche se la cosa va male (come finora) mi passa dopo anni.

Quando inizio a frequentare qualcuno che può piacermi inizio a trovargli mille difetti fino a convincermi che non va bene per me e che devo lasciar perdere. Come in questo momento mi sento mancare l’aria , sto uscendo con un ragazzo che dopo il primo appuntamento ha iniziato a contattarmi, a chiamarmi e questa cosa mi dà fastido, mi convinco che troverò di meglio.

In alcuni atteggiamenti mi sembra non all’altezza di quello che voglio ma è una circostanza che si ripete quasi sempre. Il punto è che razionalmente io voglio una persona presente che ami, con cui creare una famiglia ma poi scappo se è una persona più seria mentre con quelli che mi piacciono do sempre il peggio di me, sono timida e penso sempre che l’altra persona non sia seriamente interessata a me.

Ho bisogno d’aiuto. Grazie

Sono una donna di 32 anni e non ho mai avuto un fidanzato. Vorrei un rapporto serio ma poi scappo, mentre sono timida con chi mi piace davvero.

 

Cara A.,

le dinamiche che a grandi linee mi riporta nella sua email sono dinamiche relazionali molto comuni: iniziando a frequentare una persona, conoscendola, è naturale poi che si finisca per notare anche alcuni aspetti che non ci piacciono, e se questi collidono con quelli che sono i nostri bisogni fondamentali, che la frequentazione giunga a termine.

Quando si ha a che fare con atteggiamenti e comportamenti anche la loro frequenza e pervasività giocano un ruolo determinante. Il fatto che questo ragazzo che ha conosciuto adesso la infastidisca perché la chiama… ebbene, bisogna vedere anche quante volte lo fa e con quali modalità.

Lei scrive di non aver mai avuto un fidanzato, ma questo di per sé non rappresenta necessariamente un problema, lo è solo nel momento in cui lei lo vive con malessere e disagio; sarebbe dunque importante comprendere che sensazioni e pensieri ha rispetto a questa situazione.

Anche la questione del suo differente approccio in relazione a quanto le interessi veramente o meno una persona è complessa ed andrebbe eventualmente approfondita.

È importante precisare che essere timidi non è necessariamente qualcosa di negativo ma anzi, può finire per regalare fascino ad una donna; per quanto riguarda il suo pensare che l’altro non sia seriamente interessato a lei… cosa le scatena? Di solito mette in atto comportamenti particolari quando questo accade? Potrebbe farmi eventualmente degli esempi?

Può richiedere un colloquio conoscitivo gratuito per parlarne.

 

Lo Psicologo Risponde

Richiedi gratuitamente il parere di un esperto attraverso il nostro innovativo servizio di consulenza psicologica via email.